terra e ape

Nel passo di oggi voglio aprire una finestra o meglio una porta tra terra e ape o meglio tra fiore e ape.

Api e fiori hanno un legame simbiotico"di dipendenza";da qui scaturisce l'importanza per l'apicoltore di dedicarsi alla floricoltura,anche per incrementarne la presenza in periodi di carestia.

L'agricoltura intensiva mono colturale delle nostre pianure provoca una scarsa biodiversità floristica e un utilizzo scorretto di prodotti chimici(sopratutto in concomittanza con la fioritura),che rendono davvero difficile la vita delle nostre api.

Sin dall'inizio ho compreso l'importanza della presenza e della biodiversità delle piante per il sostentamento delle api,in particolar modo in periodi di scarse fioriture stagionali.

Di conseguenza ho iniziato a seminare la facelia,pianta a semina annuale con fioritura prolungata e notevole produzione di nettare e polline.

In tutti questi anni ho perseguito e incrementato la messa a dimora di varie specie annuali e perenni, un esempio è la salicaria,pianta presente lungo i rivali dei corsi d'acqua nelle nostre zone.

In questi giorni sta terminando la prolungata fioritura della lavanda,pianta visitata in modo intensivo dall'alba al tramonto dalle api.



Commenti

Post popolari in questo blog

regina fucaiola

profumo di acacia

Novembre