trattamento tampone

Salve a tutti,eccomi di nuovo,scusatemi per la lunga pausa,godo ancora di ottima salute malgrado gli acciacchi dell'età che continua ad avanzare.

Oggi vorrei parlarvi dei trattamenti stagionali contro la varroa.
Contattando vari dott.esp.ap.e leggendo le varie direttive dei siti ufficiali in previsione dei trattamenti acaricidi delle prossime settimane,"trattamento tampone"mi viene da suggerire di iniziare già da subito di valutare la situazione sanitaria generale degli alveari,partendo con una visita alle famiglie per valutare lo stato di salute e il livello di infestazione da varroa.

Non esistono metodi per eliminare definitivamente la varroa,purtroppo dobbiamo convivere con questo acaro,ma possiamo mettere in pratica diversi metodi per ridurre al minimo la sua presenza nel nostro alveare.
Tengo a ribadire che certamente eseguendo per bene gli interventi dei trattamenti,e seguendo le varie tecniche apistiche che ci vengono sempre descritte dai nostri dott.esp.ap.si otterrà un risultato migliore rispetto al fai da tè con metodi casalinghi.

Il primo metodo efficacie di intervento ribadito nei più svariati mezzi di comunicazione già da diverse decine di anni,è il più semplice ed il più difficile perchè è legato come già detto al rispetto reciproco,ed è quello di un intervento coordinato a livello di territorio,e sicuramente avremmo una migliore efficacia.

Iniziando a parlare della situazione del mio apiario,posso dire di avere le famiglie in due diverse situazioni.
Le prime sono quelle che hanno passato indenni la stagione a cui ho fatto il trattamento con l'apibioxsal a fine inverno,e sono le stesse a cui ho inserito il cassetto diagnostico con il metodo già descritto in puntate precedenti.
Ho verificato che la caduta media giornaliera valutata in 4-5 giorni è stata minima,e quindi i trattamenti possono essere fatti come da calendario.
Nel caso in cui fosse stata di 20 acari giornalieri la situazione sarebbe da ritenersi critica e quindi il trattamento deve essere fatto tempestivamente.

Le seconde sono le famiglie che hanno sciamato,gli sciami recuperati,le famiglie ingabbiate a cui ho fatto il trattamento secondo necessità nel periodo di tarda primavera.
A questo punto parliamo degli interventi accaricidi.

Intervento di base consigliato dal consorzio ed in particolare quello suggerito dai dott.consiste in :

Una striscia di apistan,una striscia di apivar,per 8-10 settimane,e in concomitanza i timoli;a questo punto io spero che ognuno sappia agire nel migliore dei modi,dati i continui solleciti da parte dei dott.,personalmente se posso aggiungere un consiglio nel posizionare la tavoletta di var,è quello di non tagliarla più di 4 pezzi,nel caso di temperature alte a fine luglio io posiziono un quarto alla volta ogni 3giorni e mezzo.

Poi ci sono le tecniche apistiche descritte basate sul blocco di covata.

La prima consigliata e che adotterò è quella del confinamento della regina su un telaio da nido in un doppio melario con logicamente l'escludiregina.
Il telaino con la regina avrà covata fresca per la presenza di api giovani con la regina,e aggiungerò altro telaino vecchio da magazzino da buttare a fine intervento e con relativo diaframma.

Altro metodo di tecnica apistica è quello di spostare la regina in un'altra arnia di qualche metro con telai senza covata e covata non ricettiva,cioè con larve di 2-3 giorni,scrollare e spazzolare tutte le api in questa arnia,dopo un lasso di tempo di ore o un giorno avremo tante api da una parte che dall'altra.

Interveremmo subito con l'apibioxsal nella nuova famiglia,aggiungeremo un telaino vergine e alimenteremo.
Nella famiglia madre ci sarà la creazione di nuove celle che si dovrà seguire sino alla fine e in seguito faremo il dovuto trattamento.
In alcune zone dove i melari vengono lasciati più a lungo per approfittare delle fioriture tardive i dott.esp.ap.consigliano anzitutto di controllare l'infestazione e valutere se vale la pena rischiare,eventualmente mettere in atto la tecnica apistica appena descritta.

Un ringraziamento a Emma e Mara.




Commenti

Post popolari in questo blog

regina fucaiola

sacheggio

profumo di acacia