Pre-invernamento

Cari amici e amiche della api, ecco che ci ritroviamo dopo la lunga pausa estiva, che spero abbia portato molta gente a trascorrere delle piacevoli e serene vacanze, tranne noi apicoltori, che abbiamo dovuto restare vicini alle nostre api per portare avanti tutte le cure e i trattamenti di cui abbiamo parlato nei precedenti post. Tutto questo si spera con il totale appoggio delle relative mogli o mariti!! Entrando nel vivo dell’argomento di questo post iniziamo a parlare di come, una volta finito il trattamento ApiBioxal, e presa visione della effettiva riduzione al minimo del “problema varroa”, per l’apicoltore è il momento di visitare la famiglia, valutando i vari aspetti necessari in questa fase. E’ questa la prima visita di pre-invernamento, momento fondamentale di inizio per la prossima stagione. I primi interventi da eseguire siano sempre quelli raccomandati dai nostri esperti dottori apistici. Il primo, ribadito dal Dott. “G”, è di mettere in atto da questo momento le 3 regole dell’apicoltura. Prima regola: STRINGERE Seconda regola: STRINGERE Terza regola. STRINGERE!! Un’altra importante raccomandazione è l’utilizzo del mangime complementare Api-Herb a base di estratti vegetali,olii essenziali e vitamine del gruppo B, che aiuta a migliorare lo svernamento delle nostre api,e di stimolare nella covata un aumento delle difese immunitarie. Personalmente cerco di stringere la famiglia il più possibile, partendo dal considerare la quantità di telai con covata, il numero di api presenti, calcolando i sesti, e le temperature esterne del periodo. I telai che tolgo, con una certa quantità di miele, li smielo, per aggiungere il tutto all’alimento liquido. Cosi facendo arricchisco, a mia volontà, il loro nutrimento, considerando il loro fabbisogno. Un’altra cosa da fare, importante in questo periodo e in cui io credo molto, è quello di alimentare al fine di stimolare la regina. Il discorso di lasciare i telai di miele oltre il diaframma, in modo che le api si arrangino, l’ho provato una volta e come già scritto in altre puntate preferisco l’alimentazione più o meno sostanziosa dalla vaschetta.

Commenti

Post popolari in questo blog

regina fucaiola

profumo di acacia

Tra api e cimici...